Le sue lacrime in diretta televisiva, al secondo gol di Pietro Pellegri domenica sera contro la Lazio, le ha viste tutta Italia. 

Lacrime di gioia, ovviamente, quelle che papà Marco, team manager del Genoa, non è riuscito a trattenere di fronte al materializzarsi di un sogno, quello di suo figlio che con la maglia del cuore realizza una doppietta nella bolgia del Ferraris: “Già l'esordio in Serie A era stato qualcosa di incredibile – ha raccontato Pellegri senior in esclusiva ai nostri microfoni - poi arrivò anche la rete con la Roma a maggio e sembrava di vivere in un sogno. Adesso però siamo andati addirittura oltre. Segnare due gol sotto la Nord con la maglia del Genoa è davvero il massimo che potessi sperare. Glielo ripetevo spesso da bambino che un giorno l'avrebbe fatto e ci credevo veramente. Ma quando una cosa del genere si realizza è difficile credere a ciò che stai vivendo”.

Cresciuto a pane e Genoa, Pietro ha bruciato tutte le tappe e infranto fior di primati nei suoi primi passi nel calcio dei grandi. Ma più che i record a lui e a suo papà la cosa che sta maggiormente a cuore è l'aver trovato la gloria con i colori rossoblu: “Pietro è un genoano vero – ha proseguito Pellegri padre - fin da quanto era bambino non ha mai avuto occhi che per il Grifone. E lo testimonia il fatto che se il suo idolo è Ibrahimovic, soprattutto per via del ruolo che ricopre in campo, il suo modello indiscusso è invece Marco Rossi, l'ultima grande bandiera rossoblù”.

Nessun riferimento, anche per via del ruolo ufficiale che papà Marco ricopre all'interno della società rossoblu, al futuro di suo figlio e al possibile sbarco in uno dei tanti club che da mesi se lo contendono a suon di milioni: “L'unica cosa che conta è che continui a lavorare come ha fatto fino ad oggi. Il resto non lo deve interessare”.
E a giudicare dall'emozione di Pellegri senior, evidentemente per una volta la cosa non interessa neanche ai genitori. Del resto non esiste cifra che possa competere con la gioia impagabile di veder materializzarsi i propri sogni.