C'è anche Marco Sportiello nella lunga lista dei possibili sostituti di Mattia Perin nel caso il portiere di Latina decidesse di salutare il Genoa per accordarsi con il Milan.

Di proprietà dell'Atalanta ma in prestito biennale alla Fiorentina dallo scorso gennaio, il 25enne estremo difensore milanese non è per nulla contento del pochissimo spazio avuto in questi mesi in riva all'Arno ed avrebbe chiesto sia alla dirigenza viola che a quella orobica di lasciarlo partire già nelle prossime settimane.

Tra le squadre sulle sue tracce si è così messo anche il Genoa, alla ricerca di un nuovo portiere titolare in vista del possibile addio di Mattia Perin. Ieri sera il presidente rossoblù Enrico Preziosi ed il procuratore del ragazzo, Giuseppe Riso, si sono incontrati a Milano, ufficialmente per parlare di altri due assistiti dell'agente calabrese, Pietro Pellegri e Edoardo Goldaniga. Ma è chiaro che vista l'esigenza del Grifone di arrivare anche ad un nuovo numero uno, il discorso sia inevitabilmente caduto anche su Sportiello.

Portiere ancora giovane, dall'ottimo rendimento e con già una discreta esperienza alle spalle, con oltre 80 gare giocate in Serie A, Sportiello più di altri nomi accostati in questi giorni al Genoa rappresenterebbe la soluzione ideale per non far rimpiangere più di tanto Perin. Arrivare a lui però non sarà semplice, neanche in prestito. Innanzitutto bisognerà convincere la Fiorentina a privarsene in anticipo ed in seconda battuta bisognerà discutere con l'Atalanta, ben sapendo che la valutazione che i nerazzurri danno del ragazzo supera abbondantemente i 6-7 milioni di euro.