A tre giorni dalla sfida impossibile dello Juventus Stadium, al sito ufficiale del Genoa ha parlato Giovanni Simeone.

Il Cholito fu il grande protagonista della gara d'andata, quando i bianconeri di Allegri furono schiantati 3-1 da un super Grifone: “Fu una giornata magica la gara di andata - racconta Simeone - Quel giorno imparai una cosa molto importante: ad avere più fiducia in me stesso. A credere che tutto può diventare possibile, se hai la forza di crederci e di cercare la tua strada”.

 
Tra gli avversari che Simeone per la prima volta si troverà di fronte alla Stadium c'è anche quel Tomas Rincon che tanto l'ha aiutato ad ambientarsi alla perfezione nel suo primo anno in Europa, prima di trasferirsi all'ombra della Mole: “Fissare con lo sguardo una fiamma - rivela il centravanti argentino - è un esercizio che eseguo per allenare la concentrazione e mantenerla il più a lungo possibile. Me lo ha insegnato Rincon. Con me funziona”.

Secondo una statistica pubblicata ieri dalla Lega calcio, l'incidenza sotto rete di Simeone è maggiore di quella di due mostri sacri del gol, come Higuain e Dzeko. Un dato non da poco per un ragazzo di appena 21 anni: “E’ un onore essere davanti a loro - ha concluso - Da campioni così ho tutto da imparare e li ammiro per le loro straordinarie qualità. Grazie ai consigli del mister, e all’aiuto dei compagni, so di avere molti margini di miglioramento”.