Nonostante l'uscita di scena di Enrico Preziosi dal Genoa appaia ormai imminente, la tifoseria organizzata rossoblù resta sul piede di guerra. 

Il giorno dopo l'apertura ufficiale della campagna abbonamenti per la stagione 2017-18, che in appena 24 ore ha fatto registrare già quasi mille adesioni, l'Associazione Club Genoani ha diffuso un duro comunicato nel quale si consigliano i tifosi a non sottoscrivere le tessere in attesa di certezze sul futuro societario: "Come ha già fatto la parte Ultrà della tifoseria rossoblù - si legge nella nota - invitiamo ad aspettare a sottoscrivere l'abbonamento per il prossimo campionato, finchè non ci sarà il passaggio definitivo ad una nuova proprietà più seria e competente".

Nel mirino dell'Agc sono poi finiti anche i prezzi degli abbonamenti, ritenuto eccessivamente elevati: "L'Associazione Club Genoani - continua il comunicato - auspicandosi che nel più breve tempo possibile avvenga il cambio di proprietà della società Genoa 1893, invita l’odierna dirigenza rossoblù ad adottare formule scontistiche per l’imminente campagna abbonamenti al campionato 2017/2018. Abbassare i prezzi, consentirebbe di avere lo stadio ad ogni partita del vecchio Grifone con più di 22mila tifosi Genoani. Vedere il nostro Tempio pieno di tifosi rossoblu farebbe bene a tutto l’ambiente, fuori e dentro il campo da gioco e darebbe quel valore aggiunto che da sempre contraddistigue la tifoseria genoana. Sperando nel buon senso dirigenziale, cogliamo l’occasione per augurare  un buon lavoro a mister Ivan Juric. Forza Genoa!"