Alessandro Zarbano, amministratore delegato del Genoa, nel corso del suo intervento compiuto ieri a margine della presentazione ufficiale del nuovo dg rossoblu Giorgio Perinetti, ha parlato anche della questione stadio.
"Il Ferraris è il nostro stadio - ha detto il dirigente del Grifone - e questo è fuori di dubbio. Se ci sarà un'asta, e quando sarà, valuteremo al momento opportuno".

Il riferimento di Zarbano va alla polemica innescata qualche settimana fa dal presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, che si era sbilanciato circa la possibilità di acquistare da solo l'impianto di Marassi scaricando di fatto i cugini: "Al momento - ha proseguito Zarbano - c'è una società, la Luigi Ferraris, in cui partecipano Genoa e Sampdoria in maniera paritetica con un percorso univoco. In ogni caso, ribadisco, lo consideriamo il nostro stadio".