Da questa mattina Alberto Gilardino è ufficialmente un nuovo calciatore dello Spezia ma, domenica sera, quando ancora non vi erano notizie circa il reale stato di salute di Andrea Belotti, in casa Torino si è valutata anche la possibilità di ingaggiare l'attaccante campione del Mondo nel 2006.

L'ipotesi però è durata poche ore: l'idea di mettere sotto contratto Gilardino non ha convinto né Sinisa Mihajlovic, né il presidente Urbano Cairo. Il Torino ha così deciso di non portare avanti la trattativa, soprattutto dopo che ieri gli esami medici a cui si è sottoposto Belotti hanno escluso un lungo stop per il Gallo. Il numero 9 granata dovrà infatti restare ai box per un mese e, se non ci saranno ulteriori complicazioni, dovrà saltare solamente quattro partite di campionato.