Manca ormai soltanto l'ufficialità all'approdo di Diego Laxalt all'Atalanta.

In settimana l'esterno uruguaiano saluterà Pegli dopo due stagioni e mezzo per approdare alla corte di quel Gian Piero Gasperini che proprio in rossoblù fu il suo mentore.

Per sostituirlo il Genoa sta sondando diverse piste, tra queste quella forse più suggestiva porta ad Emanuele Giaccherini del Napoli.

Già ai margini della squadra titolare nella passata stagione, con l'arrivo in azzurro dell'ucraino Oleksandr Zinchenko l'ex Juventus si vedrà restringere ulteriormente le occasioni di scendere in campo. Motivo che ha spinto il 32enne toscano a cercare un'altra sistemazione. 

Il Genoa ovviamente accoglierebbe a braccia aperte Giaccherini, affidandogli la titolarità della fascia sinistra. Il vero ostacolo è però rappresentato dall'alto ingaggio del giocatore che attualmente percepisce 1,5 milioni di euro all'anno e che, per bocca del suo agente, qualche giorno fa ha fatto sapere di non volerselo abbassare.