Ora è ufficiale: con cinque giornate d'anticipo il Manchester City è campione d'Inghilterra per la quinta volta (1936/37, 1967/68, 2011/2012, 2013/2014 e 2017/2018) nella sua storia. Decisive la vittoria dei Citizens ieri a Londra contro il Tottenham per 3-1 e il ko dello United di oggi in casa contro il WBA. Grandi festeggiamenti nella parte Sky Blues di Manchester, dopo il duro ko di Champions League contro il Liverpool: i Citizens si laureano campioni d'Inghilterra con cinque giornate d'anticipo. Grande successo per Guardiola, che vince il suo settimo campionato in nove stagioni da allenatore. Protagonisti indiscussi Sergio Aguero e Raheem Sterling, con 21 e 17 reti rispettive, ma anche Gabriel Jesus, Leroy Sane, David Silva e Kevin de Bruyne. 

STAGIONE DA RECORD - Eguagliato il record di velocità detenuto dal Manchester United, che nel 2001 vinsero la Premier con cinque giornate d'anticipo: con 15 punti ancora a disposizione, sono attualmente 16 quelli di distacco tra le due squadre di Manchester. Titolo conquistato proprio sui rivali di sempre in un campionato dominato dall'inizio alla fine: i campioni d'Inghilterra possono chiudere il torneo con 33 vittorie su 38, battendo le 30 raggiunte da Conte nella scorsa stagione. In palio anche il record di vittorie in trasferta: I Citizens potrebbero arrivare a 16, superando quindi i 13 successi esterni del Chelsea 2004/05. La spettacolare cavalcata degli uomini di Guardiola potrebbe finire con il record di reti segnate, con la differenza reti più alta di sempre e con il margine più ampio sulla seconda classificata.