Una vittoria low cost. È quella che ha ottenuto sabato sera il Milan, nell'anticipo della 29esima giornata di Serie A contro il Genoa. Tre punti fondamentali per la rincorsa all'Europa, conquistati da una squadra che - analizzando quanto sono costati al club di via Aldo Rossi i giocatori scesi in campo - ha un valore di appena 22 milioni di euro.

MENO DI CANDREVA - Ben tre dei protagonisti di sabato sono infatti prodotti del vivaio rossonero, ovvero Donnarumma, De Sciglio e Locatelli (entrato dopo pochi minuti per l'infortunio di Bertolacci. A loro va poi aggiunto Vangioni, arrivato a parametro zero la scorsa estate. A completare la difesa c'erano invece Paletta (pagato 2 milioni e mezzo) e Zapata (6). Ai fianchi di Locatelli, invece, il match winner Mati Fernandez (arrivato in prestito per 500mila euro) e Kucka (3 milioni), mentre in attacco, accanto al giocatore più caro sceso in campo, Lapadula (costato 9 milioni), c'erano Deulofeu e Ocampos, per i cui prestiti il Milan ha speso 1 milione e 250mila euro. Per un totale di 22 milioni e mezzo, meno - come sottolineato da Tuttosport - di quanto l'Inter ha pagato Candreva.