Due partite convincenti dopo un lungo periodo di appannamento che lo aveva relegato ai margini del progetto. E' piaciuto il 'nuovo Brozovic' schierato da Luciano Spalletti da playmaker arretrato, al posto di un Borja Valero in evidente stato di appannamento. Il calciatore croato, noto per le sue indiscutibili qualità tecniche ma ancora di più per una discontinuità di rendimento che non gli ha mai permesso di fare il salto di qualità, rappresenta una soluzione diversa dal punto di vista tattico che ha restituito brillantezza al gioco dell'Inter proprio in vista della volata finale per la Champions League, con possibili ripercussioni in chiave mercato.

L'INTER ASCOLTA OFFERTE - Sotto contratto fino a giugno 2021, l'ex calciatore della Dinamo Zagabria ha rappresentato per diverse sessioni di mercato uno degli esuberi necessari del club nerazzurro per rispettare i parametri economici del Fair Play Finanziario della Uefa, un'eventualità poi sfumata a causa dell'assenza di offerte realmente convincenti. Brozovic piace in Premier League (Everton e Arsenal ci hanno pensato in passato) e lo scorso gennaio è stato oggetto di un sondaggio del Siviglia. Al netto degli ammortamenti, la prossima estate il suo valore di mercato sarà di circa 3 milioni di euro, ragion per cui l'Inter si aspetta un'offerta tra i 15 e i 20 milioni per mettere a bilancio una discreta plusvalenza. Il nuovo Brozovic che piace a Spalletti è pronto a tornare sul mercato.