In Portogallo non hanno dubbi: Marcos Acuña è un autentico obiettivo di mercato della Juve. Come riportato anche da O'Jogo, galeotto è stato il doppio scontro di Champions contro lo Sporting Lisbona. Due partite che hanno mostrato a Marotta e Paratici tutto il repertorio dell'argentino: cuore, polmoni, fantasia e un sinistro particolarmente ispirato. Da lì in poi, puntualmente Acuña è stato osservato anche in campionato, superando a pieni voti l'esame secondo quanto trapela dall'ambiente portoghese.

 

LA SITUAZIONE – Tanto che potrebbe essere imminente un'offerta, in vista della prossima stagione. A patto che lo Sporting decida di abbassare sensibilmente l'asticella fissata da una clausola rescissoria monstre: servono 60 milioni per attivarla, una cifra che non verrà nemmeno avvicinata anche dal momento in cui la Juve deciderà di attivare la propria offensiva per l'argentino.

 

OSSERVATORI IN AZIONE – Di sicuro c'è che Acuña continuerà ad essere seguito dagli osservatori bianconeri. Che oltre a lui, continueranno a lavorare anche per un altro elemento dello Sporting Lisbona: si tratta di quel Cristiano Piccini scuola Fiorentina, che se dovesse confermare la propria crescita a livello internazionale potrebbe anche rilanciare la propria candidatura nel casting per il nuovo terzino destro che dovrà arrivare alla Juve per raccogliere l'eredità di Stephan Lichtsteiner.