Il mercato del Milan non conosce soste e, dopo il blitz di Fassone e Mirabelli a Cardiff per assistere alla finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid, da lunedì si tornerà ad affrontare a pieno regime le situazioni già impostate e da definire per consegnare a Montella altri due colpi dopo Musacchio e Kessie. A tal proposito, quella di domani sarà la giornata della presentazione "social" dell'ivoriano proveniente dall'Atalanta, poi ci si potrà concentrare sulle situazioni di Ricardo Rodriguez e Lucas Biglia.

IL SACRIFICIO DI RODRIGUEZ - Due affari ben avviati perchè alla base di tutto c'è il fortissimo gradimento da parte dei calciatori. Il terzino svizzero è disposto addirittura a ridursi del 30% l'ingaggio percepito al Wolfsburg e rinunciando alla proposta alternativa dello Schalke 04. Rodriguez vuole solo il Milan, un fatto che lo agevola anche nella trattativa per limare il prezzo con la società tedesca. I Lupi, di solito restii a concedere sconti, partono dalla valutazione dei 22 milioni di euro della clausola, mentre i rossoneri vogliono scendere a 15 più bonus considerando la scadenza di contratto molto vicina (giugno 2018).

BIGLIA VUOLE IL MILAN - Situazione simile per Biglia, che ha deciso di cambiare aria dopo 4 anni a Roma. La Lazio mette sul piatto le stesse cifre prospettate da Fassone e Mirabelli, un contratto pluriennale da 2,5 milioni netti a stagione più bonus, ma sta prendendo atto della volontà del suo capitano di abbracciare un nuovo progetto ed è pronto a venire incontro al Milan. Anche in questo caso, si parte da una valutazione alta, di circa 25 milioni, per un giocatore a un anno dalla scadenza del contratto, i rossoneri sono disposti, attraverso i 22, a spingersi di poco oltre i 20. L'intenzione del Milan è di imprimere l'accelerata decisiva nei prossimi giorni della prossima settimana e chiudere altri due acquisti dopo Musacchio e Kessie.