L'amministratore delegato dell'Inter, Alessandro Antonello, ha parlato a Inter TV del momento della squadra nerazzurra e della nuova data del derby: "Rientreremo dopo il break delle nazionali con una sorta di rodaggio con il Verona e subito dopo avremo il derby. Siamo sorpresi di tutto il rumore mediatico intorno alla data, noi ci siamo attenuti alle regole che ci siamo dati nella Lega tutti. Abbiamo scelto la data in cui tutte le squadre hanno deciso di recuperare un turno interrotto purtroppo da un evento tragico. Non ci sentiamo assolutamente di aver preso una decisione contro i tifosi, siamo convinti che Milano risponderà alla grande. L'unica scelta è stata guidata dalle regole".

SULLA SAMP - "Importante sottolineare la prestazione di tutta la squadra che, al di là delle prestazioni individuali, ha saputo trovare unità e quel modo di giocare della prima parte di stagione. Con le ultime due partite abbiamo dato i segnali che sono la base da cui ripartire. L'Inter dà parecchi giocatori a molte nazionali, quelli di prima squadra e sottolineerei anche i giovani chiamati dalle rappresentative minori. L'Inter è un bel bacino da cui attingono tutte le nazionali. I 4 gol di Icardi? Sappiamo tutti il valore di Mauro, il 100esimo gol è arrivato. Pensiamo che lui abbia un futuro importante, anche per la squadra. È giovane, è il sesto giocatore a toccare i 100 gol per età e ha davanti per esempio Meazza. Rimaniamo comunque concentrati sul fatto che le performance devono essere di squadra e Mauro è un gioiello in questo contesto. Arriverà a 110 gol prima di giugno? I suoi gol sono fondamentali per il raggiungimento dell'obiettivo della squadra, auguriamoci di trovarci qui a festeggiare a fine stagione anche questo traguardo di Mauro".