Giornata di incontri per Piero Ausilio, che sta già preparando il terreno in vista del mercato di gennaio. Il ds dell’Inter ha già parlato con il patron, Zhang Jindong, ma nel pomeriggio, in un noto albergo nel centro di Milano, ne ha approfittato per scambiare qualche chiacchiera anche con Fail Ramadani. Diversi gli argomenti toccati, visto e considerato che l’agente è, tra le altre cose, anche socio di Kia Joorabchian, stretto collaboratore di Suning. 

LA FIORENTINA CI RIPROVA - Ma il discorso più caldo è stato sicuramente quello relativo a Stevan Jovetic, direttamente gestito da Ramadani. Il montenegrino non trova spazio all’Inter e intende lasciare Milano. La Fiorentina sarebbe pronta a farsi nuovamente sotto, ma Pantaleo Corvino non vuole correre il rischio di veder nuovamente sfumare l’affare in extremis, proprio come avvenuto in estate, quando l’accordo è saltato per diversi motivi, su tutti la volontà di Suning di non rinforzare una diretta concorrente per la zona Champions. 

ASSE RAMADANI-CORVINO - Un nuovo flop farebbe ulteriormente irrigidire la piazza toscana verso i Della Valle, già destinatari di molte accuse da parte dei tifosi viola, che ad agosto non hanno apprezzato la campagna di rafforzamento impostata dalla proprietà gigliata. Ramadani e Corvino sono in stretto contatto per trovare l’accordo, ma prima bisogna capire le intenzioni dell’Inter, che non sembra disposta a voler regalare niente a nessuno. Per questo motivo Ausilio e Ramadani si sono aggiornati di persona, Inter-Fiorentina non è finita ieri sera.