Vi abbiamo raccontato nella serata di ieri come il futuro di Mauro icardi nell'Inter sia sempre più in bilico (LEGGI QUI). All'inserimento di Mino Raiola, all'interesse del Manchester United, al pressing di Real e PSG vanno aggiunti i malumori generati nello spogliatoio per un mix di intrecci che non possono non far preoccupare i tifosi nerazzurri. Ma c'è di più perchè le parole del direttore sportivo Piero Ausilio nel prepartita della gara contro il Bologna rappresentavano un'apertura al rinnovo di contratto per la punta argentina e proprio sul discorso rinnovo l'Inter si sta scontrando con una richiesta importante da parte della moglie e ancora attuale agente, Wanda Nara.

RICHIESTE - L'Inter vorrebbe eliminare la clausola rescissoria da 110 milioni o, in alternativa, alzarla oltre quota 200 milioni. Wanda si è detta disponibile ad assecondare questa richiesta ma ha risposto con una proposta folle dal punto di vista salariale. Icardi è certamente il top player della rosa, ma guadagna già cifre superiori ai 6 milioni di euro. Wanda, secondo il Corriere dello Sport vorrebbe portare quella cifra a 8 milioni annui per raggiungere gli ingaggi percepiti da tanti giocatori di fascia alta in giro per l'Europa. Per l'Inter, alle prese con un bilancio da tenere sotto controllo anche dal punto di vista del monte ingaggi, quella cifra è oggi insostenibile e non vorrebbe arrivare, bonus compresi oltre i 7. Una distanza che lascia spazio e margini per un addio. Icardi e l'Inter non sono mai stati più lontani.