Se l'Inter dovesse trovarsi costretta, entro il 30 giugno, a cedere uno dei suoi giocatori più importanti, per sistemare in un colpo solo il bilancio e mettersi definitivamente alle spalle i problemi del Fair Play Finanziario, chi sarebbe più conveniente sacrificare fra Mauro Icardi e Milan Skriniar?

LA CLAUSOLA E I CORTEGGIAMENTI - La domanda è lecita date le difficoltà economiche del club e tanti tifosi nerazzurri vorrebbero rispondere con un semplice "nessuno dei due, l'Inter non si tocca". Eppure se per il difensore il club nerazzurro può sedersi attorno ad un tavolo, per l'attaccante argentino non ci sarebbe la possibilità di trattare in caso di pagamento della clausola rescissoria da 110 milioni.

MEGLIO CEDERE SKRINIAR -  La scelta sembrerebbe quindi scontata, soprattutto in caso di mancata qualificazione alla prossima Champions League, eppure la risposta alla domanda iniziale è proprio  "conviene cedere Skriniar". Analizzando la storia di Luciano Spalletti, l'attuale mercato dei difensori e soprattutto le alternative possibili a Icardi appare evidente come una cessione di Skriniar a cifre altissime sarebbe meno dolorosa rispetto a quella dell'attaccante argentino.

SPALLETTI IL TRASFORMATORE - L'operazione chiusa dal Liverpool con Virgil van Dijk a 85 milioni di euro dimostra che i difensori di alto livello possono essere pagati cifre importanti e Barcellona e Manchester City, che sono interessati al giocatore, possono arrivare a oltre 60 milioni. Lo stesso Skriniar, inoltre, è l'ennesimo esempio di come l'Inter abbia in panchina un allenatore che sa far esplodere buoni difensori. E' successo in passato con Manolas e Rudiger, ma soprattutto con Federico Fazio e perfino Juan Jesus

CHI SE NON ICARDI? - Un discorso che non può valere per i grandi attaccanti perchè, analizzando il panorama delle prime punte simili per caratteristiche a Icardi e soprattutto con la sua età, la mancanza di alternative low cost e alla portata delle casse nerazzurre è lampante. Kane, Lukaku, Mbappè e Griezmann sono fuori portata così come Timo Werner. Fra gli altri Milik è già approdato al Napoli ed è alle prese con problemi fisici mentre Schick ha scelto la Roma in estate. Chi rimane? Oltre a Belotti c'è Andrè Silva, che non sta convincendo al Milan, o punte che stanno facendo fatica in Premier come Batshuayi o Lacazette. Ecco perchè se l'Inter fosse costretta a scegliere dovrebbe puntare sulla cessione di Skriniar e non di Icardi.

 

E VOI? SE L'INTER SI TROVASSE COSTRETTA A CEDERE UNO FRA SKRINIAR E ICARDI CHI SCEGLIERESTE? DITECELO RISPONDENDO QUI AL NOSTRO SONDAGGIO.