"Quando sarà in condizione ci potrà dare una spinta importante, sia giocando più offensivo che difensivo. Lui conosce il calcio, ha le qualità di corsa e atletiche per dare uno strappo importante alla partita". Era appena una settimana fa, quando Luciano Spalletti eleggeva Joao Cancelo come l'uomo in più dell'Inter che verrà. In campo per appena sette minuti con la maglia nerazzurra, prima che l'infortunio al legamento collaterale mediale del ginocchio destro subito nel ritiro col Portogallo lo fermasse, l'ex Valencia ha convinto tutti in queste settimane di allenamenti alla Pinetina e ha sfruttato la sosta per le nazionali per fare decisi passi avanti nelle idee del tecnico toscano. Tanto che per il derby di domenica sera, non proprio una sfida qualsiasi, tornerà nell'elenco dei convocati.

ARMA IN PIÙ - Il portoghese sarà l'arma a sorpresa che Spalletti si potrà giocare contro il Milan. Un calciatore molto tecnico, ma anche di gamba. Un alter ego di Ivan Perisic sulla fascia destra, in grado di creare superiorità numerica coi suoi dribbling e le sue giocate. Le ripetizioni di tattica che gli sta dando l'ex allenatore della Roma lo porteranno a giocare anche come terzino di spinta, ruolo già ricoperto in Portogallo e Spagna. Ma per i primi tempi il classe '94 troverà più spazio come ala, ruolo in cui ha esordito in Serie A contro la Roma.

SVOLTA TATTICA - Difficile vederlo in campo dal primo minuto già domenica sera, più probabile un ingresso a gara in corso. Con lui i nerazzurri avranno anche una variante tattica in più, con la possibilità di giocare alto a destra nel 4-2-3-1, al posto di Candreva o con l'ex Lazio trequartista, alle spalle di Mauro Icardi. La condizione migliore ancora non c'è, sta arrivando. Ma Spalletti è pronto: Cancelo può "spingere" la sua Inter già dal derby.

@marcodemi90