Intervistato da Inter Channel, il "baby" attaccante, Andrea Pinamonti, ha parlato della sua esperienza all'Inter e della sua esultanza". 

"La gioia più grande? Tolto l'esordio in prima squadra, la Coppa Italia, un bel traguardo faticoso contro grandi squadre. All'andata e al Meazza c'era tanta gente, per noi era la prima a San Siro e vincere lì è stato ancora più bello.Perché esulto mimando il tiro con l'arco? E' partito tutto dalla sera prima di una gara in Primavera con il Palermo, l'esordio in campionato. Ero in stanza con Federico Valietti e pensiamo a un'esultanza in caso di gol. A lui è venuta l'idea e non so per quale motivo ha fatto l'arco: da quel giorno ho fatto l'arciere. Lui essendo terzino fa meno gol di me, ma in caso di gol dovrebbe farlo pure lui...".