In dirittura d'arrivo l'affare Lisandro Lopez, il profilo scelto per rinforzare la difesa, l'Inter è ora al lavoro per puntellare il centrocampo. In attesa di una risposta dall'Uefa sull'affare Ramires, che i nerazzurri accoglierebbero in prestito dal Jiangsu Suning, le attenzioni di Piero Ausilio e Walter Sabatini sono ora puntati su Barcellona e in particolar modo su Rafinha. Fermo dallo scorso aprile, il classe '93 è tornato ad allenarsi in gruppo nelle ultime settimane e ora è alla ricerca di una squadra che possa garantirgli lo spazio giusto per recuperare la miglior forma.

C'È L'ACCORDO - L'Inter è disposta a prenderlo e ha trovato l'accordo col giocatore. Il club di corso Vittorio Emanuele ha anche presentato un'offerta per il prestito con diritto di riscatto fissato intorno ai 20 milioni di euro, cifra ritenuta ancora troppo bassa dai blaugrana. Rafinha però ha deciso, vuole il trasferimento e sta spingendo il Barça ad accettare la proposta nerazzurra. Per questo motivo oggi il padre e agente del giocatore, l'ex Lecce e Fiorentina Mazinho, è stato nella sede del club catalano.

PALLA AL BARCELLONA - Un vertice durato qualche ora, durante il quale l'ex centrocampista ha nuovamente presentato l'offerta dell'Inter e ribadito l'intenzione di Rafinha di accettare l'offerta. Ora, come confermato dallo stesso Mazinho ai giornalisti presenti, la palla passa al Barcellona, che nelle prossime ore dovrà decidere se accettare o meno la proposta. Rafinha spinge, vuole rilanciarsi e vuole farlo all'Inter, che aspetta di regalare a Luciano Spalletti un'alternativa importante per il centrocampo.