"Vorrei Sergio Ramos, Iniesta e Sanchez". Parola di Luciano Spalletti. Parole scherzose, di chi sogna con il mercato: sono questi i desideri del tecnico dell'Inter, qualora si potesse giocare ad armi pari con i top club europei. Il difensore del Real Madrid è bandiera e capitano merengue, blindato da un contratto fino al 2020, simbolo del madridismo; Don Andrés ha appena firmato a vita con il Barcellona, il suo Barcellona, quello in cui è cresciuto, esploso e vinto tutto. Poi, El Nino Maravilla, l'ex Udinese, stella dell'Arsenal. Stella in scadenza...

C'E' IL CITY - 
Sarà uno dei protagonisti del prossimo mercato. Il contratto scade in estate, Wenger non vuole cederlo a gennaio, consapevole di perderlo a zero tra pochi mesi. Il City di Pep Guardiola è pronto a fare follie pur di portarlo nella sponda celeste di Manchester: il cileno percepisce un ingaggio intorno ai 9 milioni di euro e col prossimo contratto vuole superare i 10. I Citizens vogliono rivestirlo d'oro...

INTER, E' DURA!La scorsa estate l'Inter ci ha provato, seriamente. Contatti in primavera, con Suning voleva fare dell'ex Udinese l'uomo della rinascita, quello sul quale ricostruire la squadra. 6 milioni di euro di ingaggio più bonus, arrivando per un totale di 9. La richiesta del cileno partiva da 12. Impossibile, quindi, arrivare a Sanchez, per richieste economiche fuori dalle strategie nerazzurre. Icardi e Perisic, i più pagati in nerazzurro, percepiscono, rispettivamente, 5 milioni e 4 milioni. Fuori portata per l'Inter, Sanchez è destinato a restare un sogno. 

@AngeTaglieri88