Ospite negli studi di Rai Tre per la trasmissione Che tempo che fa, parla l'ex capitano dell'Inter Javier Zanetti ritornando sul suo addio al calcio: "Credo che prima di prendere questa decisione ci ho pensato molto. Perché ho lasciato? Sinceramente dopo l'infortunio di aprile, mi ero promesso di tornare e dimostrare che potevo giocare ancora e così è stato. Dopo la partita col Livorno, dove ho giocato dieci minuti sentendo finalmente l'amore dei tifosi, ho iniziato a pensare che quella era la mia ultima stagione. La cosa è stata difficile perché mi sentivo sempre meglio, poi è arrivato il momento di dire basta dopo aver dato tutto all'Inter. Ho dato tutto quello che avevo, fino alla fine. Oggi vivo tante sensazioni, soprattutto perché sono arrivate tante dimostrazioni di affetto degli interisti, coi quali ho un legame immenso, ma anche di persone di altri sport che hanno voluto starmi vicino. Sono molto tranquillo, cerco di pensare cosa sarà del mio futuro. C'è questa possibilità di legarmi a questa società, per me sarebbe un sogno. Me lo auguro".