Dopo l'amaro 1-1 dell'Italia contro la Macedonia, Gigi Buffon ha parlato a Sky Sport: "Abbiamo fatto un bel primo anno in queste qualificazioni, con grande entusiasmo. Psicologicamente abbiamo patito e stiamo patendo ancora la partita con la Spagna. Pensavamo di essere arrivati a un certo livello, quella sconfitta ci ha tolto sicurezza. Ora sta solo a noi cercare di dare risposte convincenti, se siamo in Nazionale dobbiamo avere anche il carattere e la personalità per gestire i momenti e non farci intimidire. Una squadra come la nostra deve vincere partite così in qualsiasi modo e questo non dipende assolutamente dall'allenatore. Ognuno di noi deve prendersi le proprie responsabilità: giocatori come me, che sono qui da vent'anni, o altri che hanno cento presenze devono aiutare i ragazzi a esprimersi al meglio e trascinare l'Italia al Mondiale. I fischi? Penso che siano un'espressione di disapprovazione da parte del pubblico, sono in linea con quello che abbiamo fatto noi e giustificati".