Pareggio amaro per la Juventus che, avanti 2-0, si è fatta rimontare fino al 2-2 dall'Atalanta. A fine partita, Massimiliano Allegri ha parlato a Premium Sport: "La Juve ha fatto una buona gara sotto lo aspetto tecnico e di intensità, poi abbiamo preso il gol del 2-1, poi la partita si era riassestata sui binari giusti e alla fine ci è andata bene, abbiamo anche rischiato di perderla. Dispiace per aver preso due gol, abbiamo subìto due tiri; sulla punizione eravamo poco preparati, poi sul secondo gol abbiamo perso due o tre palle in uscita e loro hanno messo una bella palla in mezzo. La squadra ha fatto una bella prova, abbiamo sbagliato anche un rigore, le occasioni le abbiamo avute". 

DA BERNARDESCHI A CALDARA - "Bernardeschi? Io credo che abbia fatto una buona gara e fino a quando ha tenuto ha fatto bene anche in fase difensiva. Non ci possiamo permettere giocatori che facciano solo l'attacco, sono contento. Abbiamo lasciato due punti, la Juve lotterà con Napoli, Inter e Roma per lo scudetto. Il punto di stasera risulterà importante, alla fine ho avuto paura di perderla. Caldara? Ha fatto una buona gara, come tutta l'Atalanta". 

SUL VAR - "Io giudizi non ne ho, ma è semplice: se vogliamo far diventare il calcio uno sport che non è più sport, usino il Var su episodi soggettivi, a marzo gli episodi saranno importanti e le partite potranno durare anche tre o quattro ore. Va usato solo per episodi oggettivi, su quelli soggettivi credo non serva a niente che ci pensino sopra. Se no si fa come negli sport americani e le partite finiscono a mezzanotte, interrompere una partita di calcio non è come nel basket. Non critico gli arbitri, dico solo che va usata per episodi oggettivi".