Ai micriofoni di Sky Sport ha parlato Andrea Barzagli, che è tornato sul cammino in Championse della Juve: "Sicuramente in queste tre partite, tutte e tre le squadre affrontate ci hanno aspettato molto basso. Sicuramente ci creano delle difficoltà, perché non è facile trovare spazi. Devi avere il guizzo giusto e devi cercare di andare in vantaggio. Ieri abbiamo fatto un buon primo tempo. Sicuramente potevamo fare di più e alla fine la partita non si era messa neanche bene. Poi grazie ad una bella giocata di Juan siamo andati in vantaggio. Abbiamo sofferto un po' alla fine rimanendo anche in 10. È andata bene sono stati tre punti importanti'

MENTALITA' JUVE - Tre punti e a capo. La mentalità vincente della Juve di oggi è quella della Juve di sempre: "La cosa positiva di questa squadra è che gli è rimasto il dna di questa società. Anche se a volte si un po' brutti in campo, alla fine con tutte le armi a disposizione tiri fuori il risultato è questo ci è rimasto. Sicuramente possiamo fare molto meglio sul piano del palleggio. E credo che adesso ci dobbiamo riabituare a stare insieme perché quando c'è la pausa delle nazionali ci si perde un po'. E non è facile ritrovarsi subito. Adesso sono andate bene queste due partite e dobbiamo continuare così".

SU BUFFON - Anche Barzagli torna a parlare del caso Buffon: "Ha dimostrato come sempre di essere un campione vero. Ritengo che certe critiche siano state un po' irrispettose".

VERSO IL MILAN - E sabato c'è Milan-Juve: "Sappiamo che non sarà semplice. Il Milan, rispetto allo scorso anno, è cresciuto soprattutto sul piano dell’entusiasmo. I giocatori vivono il peso della maglia con maggiore serenità, sono positivi, pensano di fare qualcosa si importante e vedo come si caricano a vicenda. Per questo sarà una battaglia, sabato. Noi dobbiamo vincere e farlo con una buona prestazione: tutte le partite contano, ma quello di sabato è uno scontro diretto, che ci darebbe una grande spinta"