L'ambientamento, i richiami di Allegri sulla fase difensiva, gli infortuni. Uno su tutti, quel maledetto crac con la sua Croazia a spezzarne la stagione sul più bello: non è stato un 2017 fortunato per Marko Pjaca, preso e voluto fortemente dalla Juventus in una sfida di mercato complessa con il Milan. L'affare con la Dinamo Zagabria non porta dietro rimorsi, la Juve è convinta di avere in mano un talento cristallino (classe 1995, va ricordato) e non ha intenzione di metterlo alla porta in un momento così delicato. Anzi.

LA SITUAZIONE - La dirigenza bianconera ha tranquillizzato più volte Pjaca sul proprio destino. Non è stato inserito in alcun dialogo di mercato, potrebbe piacere alla Lazio (vedi affare Keita) ma la Juve non si priverebbe di un giocatore così importante (e pagato non poco) per un giovane come Keita che va a scadenza nel prossimo giugno. In più, ha rassicurato il croato sulla volontà di aspettarlo al 100% fisicamente nel prossimo autunno e rilanciarlo come jolly prezioso per la prossima stagione. Insomma, Pjaca è nei piani della Juve. Senza ombre né dubbi.