In campo è tornata a vincere, dopo le due battute d'arresto contro Siviglia e Inter. La Juventus si è sbarazzata del Cagliari con un sonoro 4-0 riportando tranquillità dopo i mugugni per le ultime due gare. Se c'è una Juve che lavora sotto i fari del campo, ce n'è un'altra che sta lavorando a fari spenti, lontano dai riflettori, per cercare di rinforzare ulteriormente i campioni d'Italia in carica. 

MISSIONE IN PORTOGALLO - Il 19 settembre osservatori bianconeri erano all'Estadio da Luz di Lisbona per la gara tra il Benfica e lo Sporting Braga, vinta dalle Aquile per 3-1. In campo due erano gli osservati speciali, come scrive la Gazzetta dello Sport: Victor Lindelof e André Horta. Difensore svedese il primo, centrocampista portoghese il secondo. 22 anni, seguito soprattutto dall'Inter, Lindelof ha una clausola da 30 milioni, ma con 20 può partire; Horta, 19 anni,seguito dalla Lazio in passato, ha impressionato postivamente la società bianconera, che vuole provare ad anticipare le big per evitare un'asta. La Juve vince nel presente, ma continua a pensare al futuro