Il portiere brasiliano della Juventus, Neto ha dichiarato a Jtv all'indomani della vittoria della coppa Italia a Roma contro la Lazio: "C'è un forte sentimento di orgoglio, mio e della squadra. Vincere un'altra volta questa coppa era il primo dei nostri obiettivi, dobbiamo goderci questo momento ma mancano appena due giorni al nostro prossimo obiettivo da raggiungere, il campionato, su cui vogliamo immediatamente concentrarci". 

"Quelle su Immobile e Felipe Anderson sono state due parate difficili, importanti per la partita e per come la Lazio ci stava pressando. Su Immobile penso di aver avuto più fortuna, mi ha aiutato molto anche Barzagli che l'ha disturbato. La cosa più importante però era riuscire a vincere e proseguire a testa alta, siamo consapevoli dei nostri mezzi e della possibilità di raggiungere tutti gli obiettivi che ci siamo prefissati. Quando scendiamo in campo, lo facciamo sempre per dare il massimo e con l'obiettivo di vincere. In questa stagione siamo riusciti a dimostrare che siamo una squadra forte, che siamo cresciuti in modo importante, e che la forza sta nel gruppo. Giocano tutti i giocatori, e stiamo ancora crescendo come qualità. Il bello è iniziato ora: era veramente importante vincere e ci siamo riusciti. Ora dobbiamo proseguire a testa alta, con la consapevolezza che possiamo farcela e mantenendo la stessa determinazione".