Percassi lo definiva il suo Eldorado, Edy Reja il suo gioiello: non c'è che dire, i Conti tornano. Andrea Conti, lecchese classe '94, esterno dell'Atalanta e della nazionale Under 21, di partita in partita sta convincendo un pò tutti e ha attirato su di sé le attenzioni di tanti club.

L'ESORDIO E I GOL - Da poco comparso nel panorama della Serie A, dopo una gavetta tra Perugia e Virtus Lanciano, spazza via tutti gli scetticismi fin dai primi minuti di gioco. L'esterno destro infatti timbra il suo esordio nella massima serie con la Befanail 6 gennaio 2016: contro l'Udinese scende in campo per 79' e dimostra di saperci fare. E così Edy Reja non ha nessun dubbio a riproporlo anche contro una big come l'Inter, nella partita successiva del 17 gennaio, dove gioca altri 73' in cui si distingue contro i campioni che vedeva in tv e sognava da bambino. Il gioiello splende, acquista carati e apre anche la cassaforte per infilarci la prima rete: il 3 febbraio contro il Verona contribuisce alla vittoria per  2-1 della Dea, realizzando il suo primo gol in Serie A. Il lecchese è inarrestabile e, oltre a destreggiarsi egregiamente nel suo ruolo, si abbona al gol: il 21 febbraio contro la Fiorentina la mette ancora dentro. Conclude il campionato con 14 presenze totali e 812' spesi splendidamente in campo.

LA CORTE DEI CONTI - In questa stagione Gasperini lo sta schierando regolarmente: dall'inizio della stagione colleziona 6 presenze e 2 assist, entrambi nella prima partita di campionato contro la Lazio persa 3-4. E insieme alle buone prestazioni arriva anche il corteggiamento degli altri club. Qualche tempo fa l'ex team manager della Fiorentina, Vincenzo Guerini, aveva consigliato il suo acquisto, senza però essere ascoltato. E la Viola si è mangiata le mani vedendo disputare domenica all'esterno una così gran gara. Chi non vuole avere rimpianti e guarda già avanti per acquisirlo al più presto sono Napoli e Sassuolo, ma soprattutto la Juventus che sta pensando di acquistarlo a gennaio e lasciarlo in prestito a Bergamo fino a fine stagione. Una soluzione non male per Percassi, che in estate lo ha blindato con un rinnovo fino al 30 giugno 2021, e un futuro ancora più brillante per il suo gioiello. Non resta che aspettare e vedere chi alla fine sarà più lesto e si metterà Conti in tasca.