Appuntamento già fissato. La Lazio vuole chiudere ogni discorso con il Genk per Sergej Milinkovic-Savic, la nuova stella che Lotito si coccola viste le tante richieste sul mercato rifiutate dalla scorsa estate in avanti. Al club belga spetta infatti il 50% della futura rivendita del centrocampista, ecco perché Lotito vuole liquidare da subito il discorso con un accordo economico non superiore ai 10 milioni di euro: le parti ne parleranno, poi la Lazio conterà di trattenere ancora Sergej. Oppure cederlo solo per cifre altissime nella prossima estate.

JUVE PIU' LONTANA - La Juventus ha provato l'assalto a Milinkovic-Savic nel luglio scorso, Lotito ha seccamente rifiutato i quasi 40 milioni di euro con bonus proposti da Marotta e Paratici. E libererebbe il suo gioiello solo per cifre ben più alte, ragionando attorno agli 80/90 milioni di base d'asta per un talento purissimo che si sta già affermando. Ecco perché questa stagione sarà fondamentale per la squadra come per Milinkovic, in Europa e in Italia; mentre il prezzo sale e la Lazio vorrà chiudere il capitolo Genk, grazie a un incontro già fissato per inizio ottobre con la società belga. E la Juve si allontana, a queste cifre sarà difficile competere: dal Manchester City al Bayern Monaco, tanti club sono in fila per Milinkovic-Savic, Lotito sa bene come gestire questi casi. E come creare un'asta cui da Torino non hanno voglia di partecipare. Intanto, coccola la sua nuova stella...