L'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini ha parlato con il sito Uefa.com ripercorrendo la sua carriera da allenatore, in cui c'è molta Juve: "Sono un allenatore che "copia" e attinge un pò da tutti. Non sono uno che inventa ma che ha preso e che prende spunti da tante situazioni. Copio e trasformo, cercando di dare una mia interpretazione. Il lavoro con i ragazzi per me è stato fondamentale. Ho fatto tutta la trafila nel settore giovanile della Juventus partendo dai bambini di 12 anni. E' stato un bel bagaglio che mi porto ancora dietro. Questo mio percorso sicuramente mi influenza ancora adesso. Quando ero giocatore osservavo con ammirazione Catuzzi, mi sono ispirato anche a Galeone e a Lippi perchè quando ero allenatore delle giovanili della Juventus lui era in prima squadra".