In un'intervista rilasciata a So Foot, Gonzalo Higuain ha raccontato la sua storia calcistica, a partire dalle origini fino al passaggio dal Napoli alla Juventus, evento che fa ancora parecchio discutere, soprattutto i tifosi partenopei: "Non è stata una decisione facile, ma ne sono fiero e felice visto che poi ho disputato una finale di Champions. Le contestazioni? Un fischio lo senti anche tra dieci che applaudono. Meglio essere preparati mentalmente, altrimenti puoi cadere da molto in alto. I fischi però sono una sorta di elogio del tifoso che in fondo non chiede che applaudirti per un gol". Senza risparmiare elogi nei confronti dell'attuale tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, che l'ha allenato una sola stagione: "Disse (Sarri) che ero pigro perché voleva segnassi come Messi e Ronaldo. Aveva un po' ragione. Dopo infatti ho fatto 36 gol".