Mirko Vucinic, unico attaccante intoccabile della rosa bianconera,  durante un’intervista al quotidiano torinese Tuttosport, ha parlato di vari argomenti. Queste le sue parole: ”Non so perché contro il Napoli mi esalto, forse è un caso, però sì, in qualche modo mi ispira. Anche se la cosa che conta è tornare a casa con dei punti".

Sulla gara contro il Napoli: "Decisiva per lo scudetto? No, è ancora troppo lunga perché nel girone di ritorno è sempre più difficile: le squadre che lottano per la retrocessione iniziano a dare il massimo per salvarsi e diventa complicato affrontare qualsiasi avversario. Puoi pareggiare o addirittura perdere con chiunque fino alla fine".

Sull'annata in corso, il montenegrino spiega: "Quest’anno più difficile dell’anno scorso? Sì, è più difficile, perché l’anno passato abbiamo vinto lo scudetto e, quindi, le squadre che ci affrontano quest’anno danno sempre qualcosa in più per batterci".

Infine sull'importanza della gara del San Paolo: "Diciamo che se dovessimo vincere possiamo dare una bella mazzata al Napoli, ma chiudere il discorso proprio no. Ma se noi non stiamo sul pezzo, nove punti possono diventare tre nel giro di due settimane: dobbiamo fare attenzione ai cali di tensione”.