Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla ai microfoni di Sky dopo la vittoria sul Palermo. 

SU LLORENTE - "Llorente non era giù di morale, è normale che il gol per l'attaccante è importante, anche se a lui piace molto giocare per la squadra. Oggi era la partita giusta per lui, sia per caratteristiche fisiche che per far riposare Morata autore di una buona partita; sono contento che abbia segnato perché ha ripagato la fiducia che abbiamo in noi".

LE SCELTE DI FORMAZIONE E TATTICHE - "Ho spostato Marchisio sul centro-destra perché dava maggior copertura a Pereyra che è un giocatore più offensivo; la scelta di scambiare Bonucci ed Ogbonna deriva dal fatto che spesso quest'ultimo trovandosi la palla sul destro ha maggiori difficoltà nello sviluppo di gioco. Credo che in una squadra ci voglia equilibrio, per questo Vidal può trovarsi meglio con Asamoah e Marchisio a copertura di Pereyra. Tra l'altro quest'ultimo può dare una mano nella costruzione di gioco, in cui oggi ha fatto molto bene Andrea Pirlo, che sta tornando in condizione ed oggi ha fatto 60-65 minuti molto buoni.

SU PIRLO - "Io cerco di fare le valutazioni per portare i giocatori ad una condizione mondiale, è inutile nascondere che Andrea, partito in ritardo nella preparazione, è stato fuori per 40 giorni a causa di un infortunio, è normale che ha bisogno di tempo. Quando ero al Milan a qualcuno la colpa bisognava darla e sono passato per tagliatore di teste, a me piacciono i giocatori scarsi. Oggi abbiamo fatto un brutto primo tempo, con il Palermo che ci ha creato difficoltà, mentre siamo cresciuti nella ripresa, aumentando il ritmo di passaggio". 

A Mediaset Premium, Allegri aggiunge: 

GLI OBIETTIVI - "Agnelli ha detto che l'obiettivo e' il quarto scudetto e andare avanti in champions, e' normale, evito di dire perché voi interpretate come vi pare".

LA ROMA - "Siamo tre punti avanti? Importante ma sono solo tre punti, il campionato è lungo, la Roma poteva vincere, non sono i tre punti di oggi che fanno la differenza, bisognerà lasciare meno punti per strada perché la Roma ne lascerà ben pochi".  

Infine, in conferenza stampa:

SU PEREYRA - "Ha giocato bene, l'ho dovuto togliere perché aveva un problema all'anca. Volevo dare un turno di riposo a Lichtsteiner, che alla fine ha giocato. Anche Romulo ci può tornare utile ora che è tornato".

SUL CAMBIO DI MODULO - "Credo che adesso continueremo come stiamo giocando. Giocando con un sinistro a destra siamo un po' penalizzati (Ogbonna). Sono passaggi che faremo piano piano".