Salvo imprevisti, come infortuni o squalifiche, il prossimo 6 gennaio, il giorno di Torino-Bologna, Tomas Rincon giocherà la sua diciannovesima partita in questo campionato con la maglia granata, il che vuol dire che si attiverà in automatico la clausola dell'obbligo di riscatto del cartellino da parte del club del presidente Urbano Cairo, che dovrà quindi versare alla Juventus 6 milioni di euro.

Ad agosto il centrocampista venezuelano si era trasferito da una squadra all'altra del capoluogo piemontese con la formula del prestito oneroso (a 3 milioni di euro), ma il Torino sarebbe poi stato obbligato a riscattare il giocatore non appena questo avrebbe raggiunto quota diciannove partite di campionato, ovvero il 50% delle presenze. Finora Mihajlovic non ha mai rinunciato a Rincon (tranne che nella partita contro il Cagliari perché squalificato) e difficilmente farà a meno del suo numero 88 nei prossimi match. Buon per la Juventus che potrà così incassare 6 milioni di euro.