La Juve torna a fare la Juve, anche in campionato. Dopo un punto in tre partite, ne arrivano tre contro il Genoa a Marassi. Cresce la fiducia della squadra di Allegri, la vittoria contro il Manchester City può essere stata davvero la svolta alla stagione. C’è anche una brutta notizia: l’infortunio di Morata. Lo spagnolo è uscito al 18° per probabile problema muscolare. Alla Juve servono 37 minuti per passare in vantaggio, con un’azione rocambolesca: Pogba da un metro colpisce la traversa, poi autogol del portiere Lamanna. Le speranze del Genoa finiscono, di fatto, al 44° con l’espulsione di Izzo per un fallo su Cuadrado. Secondo giallo e squadra in 10, sotto quindi di un uomo e di un gol per tutto il secondo tempo. A chiudere la partita ci pensa Paul Pogba, che non sbaglia il calcio di rigore a 60°. Oltre all’esordio di Lemina, c’è anche l’ingresso di Simone Zaza nel finale.