L'Inter spenderà in estate, ma non prenderà mezzi giocatori. La certezza è arrivata dalle parole del direttore sportivo Piero Ausilio che nel prepartita della sfida pareggiata contro il Torino ha confermato: "Ci servono solo top player o giovani di prospettiva e quando ci sarà l'opportunità ci faremo trovare pronti". Il ds nerazzurro è già al lavoro per assicurarsi un centrocampista centrale di alto livello da affiancare a Roberto Gagliardini e ha individuato in Kevin Strootman il profilo ideale.

E' TORNATO AL TOP - Il centrocampista olandese della Roma è stato a lungo considerato un talento destinato a diventare un autentico dominatore del centrocampo. I numerosi e ripetuti infortuni al ginocchio, invece, ne hanno condizionato la crescita. Il calvario iniziato nel 2014 contro il Napoli, quando si ruppe il legamento crociato del ginocchio sinistro portò a tre operazioni e soltanto all'inizio di questa stagione Strootman è tornato al 100% della sua forma. Per Spalletti è insostituibile tanto che in Serie A, su 29 gare, ne ha saltate soltanto 2. Nella serata di ieri contro il Sassuolo è arrivata l'ennesima prestazione di alto livello, una costanza di rendimento incredibile, coronata dal secondo assist consecutivo. Sono infatti già 5 gli assist stagionali a cui vanno aggiunti anche 5 gol.

CONTATTI AVVIATI - La Roma vorrebbe blindarlo, ma la situazione legata al suo contratto è tutt'altro che semplice da decifrare. Strootman è in scadenza di contratto il 30 giugno 2018 ed entrerà a fine stagione nel suo ultimo anno di contratto. L'Inter sta provando a sfruttare proprio questo stallo e come appreso da Calciomercato.com ha già sondato il terreno con il suo entourage (lo stesso anche di Stefan de Vrij, centrale della Lazio e obiettivo in difesa). Un contatto esplorativo un'apertura che può far sognare i tifosi interisti. Strootman è tornato al top e in un centrocampo con Gagliardini si completerebbe al meglio.