Una confidenza lasciatasi sfuggire ad amici di lavoro, ed anche ad alcuni dipendenti incontrati ieri nel suo blitz presso la sede viola all’interno dello stadio Franchi, svoltosi per dare l’ultimo via libera alla presentazione delle nuove maglie ufficiali che avverra’ lunedì prossimo presso lo store gigliato al mercato centrale di San Lorenzo a Firenze. ‘Mi piacerebbe parlare di persona a Cuadrado, al termine del Mondiale, e far decadere tutti i suoi dubbi sulla permanenza in maglia viola almeno per un’altra stagione – avrebbe detto ai suoi confidenti piu’ vicini, negli ultimi giorni, il patron gigliato Andrea Della Valle – Sarebbe un sogno godersi, noi ed i tifosi, almeno per un campionato, quel trio la’ davanti che per sfortuna la passata annata non abbiamo mai potuto vedere insieme’. Sulla falsariga di quanto già fatto dal fratello Diego, con Luca Toni, nell’estate del 2006, e da lui stesso, prima con Adrian Mutu, e poi con Stevan Jovetic, Andrea Della Valle vorrebbe poter incontrare l’ultimo rappresentante della Fiorentina rimasto ancora al Mondiale, e convincerlo a declinare le offerte monstre che stanno arrivando attraverso il suo procuratore, e far si che Cuadrado stesso, nonostante gli alti ingaggi propostegli dai principali top club europa,possa rimanere almeno un altro anno in maglia viola. Fra il presidente onorario viola e l’esterno colombiano c’è un rapporto molto buono, che va al di là di quello fra datore di lavoro e dipendente, con lo stesso Cuadrado che ha confessato anche in alcune interviste, come l’azionista di riferimento della Fiorentina abbia saputo incentivare, e poi premiare, le sue belle prestazioni con la casacca gigliata, con regali extra, come quell’orologio donatogli personalmente da Andrea Della Valle per un gol segnato due stagioni fa in un match interno contro il Torino. Purtroppo lo stesso minore dei fratelli Tod’s ammise esattamente una settimana fa, al termine del Cda, confidandosi con i giornalisti che: ‘La visibilità che il Mondiale sta regalando al ragazzo non ci aiuta nella nostra operazione di voler trattenere a tutti i costi il giocatore’. Alla Fiorentina non si sono fissati tetti economici di vendita sicura del giocatore, né gli uomini mercato viola, nonostante i rumors, hanno ricevuto offerte ufficiali per la cessione di Juan Gulliermo Cuadrado.