Cinquant'anni e non sentirli. La moviola è sempreverde e non passa mai di moda: nemmeno l'introduzione della 'Goal-Line Technology' e del Var sono bastati per mandarla in pensione. Mezzo secolo fa, il 22 ottobre 1967, il Milan pareggia 1-1 un derby con l'Inter grazie a un gol fantasma di Gianni Rivera (un anno dopo quello di Hurst nella finale mondiale del 1966 Inghilterra-Germania): tiro di prima, la palla sbatte sulla traversa e rimbalza dalle parti della linea. L'arbitro D'Agostini inizialmente non convalida la rete, ma poi le proteste dei calciatori rossoneri lo convincono a consultare il guardalinee e alla fine viene dato il gol. Il giornalista Carlo Sassi in tv alla Domenica Sportiva racconta che in realtà il pallone non era entrato in rete perché, con l'aiuto del tecnico Heron Vitaletti, aveva notato che da terra si era alzata della polvere: il gesso della linea di porta. 

Calciomercato.com ha selezionato 10 clamorosi episodi da moviola che avrebbero potuto cambiare (o l'hanno fatto comunque) la storia del calcio. Eccoli in ordine cronologio: nella GALLERY si possono rivedere FOTO e VIDEO. 

Juventus-Roma 0-0 (10 maggio 1981): gol annullato a Turone per fuorigioco. 

Argentina-Inghilterra 2-1 (22 giugno 1986): convalidato un gol di mano segnato da Maradona ai quarti di finale del Mondiale in Messico. 

Juventus-Inter 1-0 (26 aprile 1998): fallo in area di Iuliano su Ronaldo, ma l'arbitro Ceccarini lascia correre e sul capovolgimento di fronte fischia il rigore per l'intervento di West su Del Piero. 

Real Madrid-Juventus 1-0 (20 maggio 1998): Mijatovic decide la finale di Champions League con un gol in fuorigioco. 

Corea del Sud-Italia 2-1 (18 giugno 2002): prima del golden gol di Ahn, l'arbitro ecuadoriano Byron Moreno fischiò un rigore parato da Buffon, espulse Totti per doppia ammonizione dopo una presunta simulazione in area e annullò per fuorigioco un gol regolare di Tommasi. 

Inter-Juventus 1-1 (19 ottobre 2002): nei minuti di recupero viene convalidato il gol di Vieri in mischia dopo un presunto fallo del portiere Toldo. 

Italia-Francia 6-4 dopo i rigori (9 luglio 2006): Zidane fu espulso ai tempi supplementari per aver dato una testata sul petto di Materazzi, episodio segnalato dal quarto uomo all'arbitro Elizondo. 

Francia-Irlanda 1-1 (18 novembre 2009): non visto un fallo di mano di Henry, autore dell'assist per il pareggio di Gallas ai tempi supplementari che vale la qualificazione al Mondiale di Sudafrica 2010. 

Germania-Inghilterra 4-1 (27 giugno 2010): il pallone calciato da Lampard sbatte sulla traversa e rimbalza ben oltre la linea di porta, ma l'arbitro non dà il gol. 

Milan-Juventus 1-1 (25 febbraio 2012): Buffon respinge ben oltre la linea di porta il tap-in di Muntari