Il calciomercato estivo della Sampdoria è stato a lungo improntato su un dualismo piuttosto accentuato: i blucerchiati cercavano un centrale per sostituire Milan Skriniar, passato all'Inter, e la corsa era limitata a due elementi. Da Corte Lambruschini seguivano con molta attenzione Gianmarco Ferrari e Omar Colley, del Genk.

Quella per il difensore centrale fu una trattativa estenuante, anche a causa delle importanti richieste economiche del Sassuolo e del Genk, proprietari dei cartellini dei due calciatori. Alla fine, alla Samp è approdato Ferrari, che sta facendo benissimo grazie alla cura Giampaolo, e Colley è rimasto in Belgio. I blucerchiati giudicarono troppo alto il prezzo chiesto dalla società belga per il gambiano.

L'interesse doriano per Colley però non si sarebbe sopito. Anzi, tutt'ora la Sampdoria starebbe monitorando il classe 1992, che già in estate aveva espresso il suo gradimento per la società genovese. In campionato sino ad oggi il difensore è stato uno dei perni del Genk, mantenendo un ottimo rendimento nelle sue 16 partite in Jupiler Pro League.