Mario Martinez, padre di Lautaro Martinez, attaccante del Racing Avellaneda a un passo dall'Inter, parla a Olè: "Solo sei mesi fa aveva un contratto medio, oggi si fanno cifre milionarie che uno non poteva immaginarsi. A volte provo a calmarlo, ma alla fine è lui a dare tranquillità a me. Lautaro è un ragazzo che non dà troppo peso al denaro, per questo ha rifiutato l'offerta del Real Madrid prima di firmare con il Racing. E se avesse voluto assicurarsi il futuro, avrebbe attivato la clausola di rescissione quando poteva andare via a poco prezzo. In questo senso, ha sempre cercato di lasciare il Racing per una cifra superiore alla clausola. Spero che tutto questo finisca bene per tutti. Il Racing ci ha aperto le porte quando non era nessuno a livello nazionale, al di là del fatto che fosse comunque molto conosciuto nell'ambiente locale. Vedendolo solo per dieci minuti, Fabio Radaelli ha puntato su di lui e lo ha portato all'Academia per metterlo sotto contratto. Lo sforzo fatto da Lautaro sta dando i suoi frutti. Mio figlio è il mio idolo, insieme agli altri miei tre figli, anche se Lautaro sta un gradino sopra gli altri tre...".