Grande vittoria per la Lazio contro la Juventus, nella Supercoppa Italiana. Dopo la conquista del suo primo trofeo da allenatore, Simone Inzaghi ha parlato a Rai Sport: "Purtroppo queste partite non sono mai finite fino all'ultimo. È stata fatta giustizia, perché la Lazio ha meritato la Coppa: onore a questi ragazzi. La squadra sta bene fisicamente, ha lavorato dal 4 luglio per questa partita, perché volevamo la rivincita della Coppa Italia. Abbiamo fatto la partita perfetta, abbiamo concesso poco o nulla. Abbiamo preso due gol su due palle inattive. Keita? Penso se ne sia parlato anche troppo. Mi sono trovato con Felipe Anderson indisponibile, Keita non l'ho visto sereno e quindi sono andato avanti con questi ragazzi. Ripeto: onore a loro". 

SUL MERCATO - "Penso che sia giusto godersi questa serata davanti ai nostri tifosi. Abbiamo battuto la Juventus che rispetto a noi compete per altri trofei, ma abbiamo dimostrato che con l'abnegazione tutto può succedere. Io credo che il nostro segreto sia il lavoro e il grandissimo sacrificio. Questi ragazzi sono la mia fortuna, si sacrificano tutti. Gli ho chiesto di fare una partita di squadra, e vedendoli giocare in questo modo sono fiero di allenarli. Mercato? Domani col presidente parleremo, non scordiamoci che abbiamo un grande direttore, che lavora 24 ore al giorno. Lo scorso anno si erano sentite voci su Luis Alberto, oggi ha dimostrato di essere un grande giocatore. Non abbiamo i mezzi delle altre, ma siamo arrivati davanti a queste squadre. Proveremo a farlo anche quest'anno".