'Le notizie riportate sui giornali sono solo pettegolezzi. Il presidente Lotito non conosce il signor Erodiani, non ha mai avuto contatti con lui: i fatti apparsi sui giornali sono palesemente infondati e calunniosi'. Così l'avvocato della Lazio Gianmichele Gentile ha difeso la società biancoceleste e il suo presidente dalle accuse ricevute da Massimo Erodiani, interrogato lunedì scorso dalla Procura federale nell'ambito dell’inchiesta sportiva sul calcioscommesse. Secondo quanto raccontato dal tabaccaio abruzzese ai collaboratori di Palazzi, Lotito sarebbe a conoscenza di due presunte combine: Siena-Lazio 2-1 del 27 maggio 2007 e Lazio-AlbinoLeffe 3-0 del 25 novembre 2010.

'Non conosciamo il contenuto dei verbali - ha aggiunto Gentile ai microfoni di Lazio Style Radio -, ciò che è stato chiesto e riferito. Si accusa il presidente di un comportamento poco lecito, ma quando verranno pubblicati gli atti vedremo chi ha ragione. Intanto i soliti amici della Lazio hanno tratto spunto da questa notizia, non approfondita e non illustrata, per buttare fango sulla società, sul presidente e soprattutto sui tifosi: faremo denunce e querele per diffamazione verso tutti quelli che hanno parlato di questa cosa. Chi ha sbagliato pagherà'.

(Il Tempo)