Ai microfoni di Rai Sport prima della finale di Supercoppa italiana è stato intervistato il centrocampista della Lazio Marco Parolo:
La tattica della Lazio? Aggredire per prima?
"Sicuramente è una partita per noi importante, la prima della stagione, ci giochiamo un trofeo, quindi dovremo dare tutto noi stessi, cercare di fare una partita aggressiva, cercare di mettere in difficoltà la Juventus, avendo visto e analizzato anche gli errori fatti nella partita di Coppa Italia".
Senza Keita potrebbe giocare un centrocampista in più. L'idea è di andare in superiorità in mezzo?
"Anche cercare di essere sempre aggressivi, indipendentemente dai chi gioca, dai moduli, bisogna cercare di essere una squadra non passiva, cercare di fare il nostro gioco e cercare di mettere in difficoltà la Juve. Se subiamo soltanto diamo già la Coppa a loro, invece noi vogliamo giocarcela dal primo all'ultimo minuto".
Come avete preso l'esclusione di Keita?
"Il mister è stato chiaro, le scelte sono state fatte e noi, è stata tracciata una linea, il mister l'ha fatto, noi stiamo seguendo quello che dice il mister".
Juve senza Bonucci e Dani Alves.
"Ci sono giocatori forti, la Juve è sempre la Juve, ha vinto sempre anche indipendentemente dai giocatori che ha, sarà un avversario difficilissimo, quello più difficile da affrontare, due mesi fa ha fatto la finale di Champions. Per noi è un avversario importante ma non vogliamo partire battuti, vogliamo darle del filo da torcere dall'inizio alla fine".