Sono 5 le sfide che chiuderanno il programma della 28esima giornata della Liga. Si è partiti alle 12 con lo scontro salvezza fra Leganes e Malaga: 0-0 con poche emozioni, rimanendo così al quartultimo e quintultimo posto. 

Alle 16.15 il big match in ottica Champions League ha visto l'Atletico Madrid, quarto, battere per 3-1 al Vicente Calderon il Siviglia, terzo, che perde dopo i due pareggi ottenuti nelle ultime due giornate e l'eliminazione dalla Champion. decidono le reti di Godin, Griezmann (14 centri nella Liga) e Koke (quinto gol in carriera contro gli andalusi), inutile la rete dell'ex Samp Correa. Simeone a meno due da Sampaoli.

Si è tornati in zona retrocessione alle 18.30 con il Granada, penultimo a quota 19, che perde contro lo Sporting Gijon, terzultimo a quota 21: finisce 3-1 con le reti di Traore, Babin e Carmona, che vanificano il gol di Ingason.

Alle 18.30 anche il Celta Vigo, qualificatosi ai quarti di finale di Europa League, che ha fatto visita ad un Deportivo la Coruna che era in serie positiva da 4 giornate e reduce dalla vittoria ottenuta in casa contro il Barcellona nell'ultimo turno: finisce 1-0 per la squadra di Berizzo, con la rete di Iago Aspas (15esima in campionato), che decide il derby galiziano. 

Proprio il Barcellona, prossimo avversario della Juventus in Champions League, vince il posticipo con il Valencia: finisce 4-2, con gol di Suarez, André Gomes e doppietta di Messi (uno su rigore). Per la Pulce sono 41 i gol in 40 match stagionali. Grande prova di carattere de Los Chés, a segno con Mangala, poi espulso al 44' per aver interrotto una chiara occasione da gol, e con l'ex Munir. Zaza in campo negli ultimi 17'.