Elongazione al bicipite femorale della coscia sinistra e uno stop di ameno una settimana che potrebbe però prolungarsi ad almeno due. Joao Miranda si ferma ancora e per la seconda volta in stagione l'allenatore dell'Inter, Luciano Spalletti è costretto a reinventare la propria linea difensiva.

BALLOTTAGGIO LOPEZ-RANOCCHIA - Nel momento del primo stop del centrale brasiliano, allora al polpaccio, Spalletti aveva a disposizione soltanto Andrea Ranocchia, che scese in campo contro Pordenone, Lazio e Fiorentina stringendo i denti per un problema agli addominali. Oggi, in vista della sfida contro il Genoa di sabato sera, l'allenatore toscano avrà la possibilità di scegliere fra il centrale umbro e il portoghese Lisandro Lopez arrivato in prestito in nerazzurro nel corso dell'ultimo mercato.

CHI RESTA A GIUGNO? - Entrambi non hanno sfigurato quando sono stati chiamati in causa (il portoghese ha esordito nel secondo tempo contro il Bologna) e nelle prossime due gare potrebbero giocarsi molto del proprio futuro in nerazzurro. Per Lopez l'Inter ha un diritto di riscatto fissato a 8 milioni di euro che il club nerazzurro dovrà decidere se esercitare. Per Ranocchia, invece, la prossima estate potrebbe essere l'ultima in cui l'Inter potrà monetizzare un suo eventuale addio. Come Miranda anche il centrale italiano è in scadenza a giugno 2019, ma a differenza del brasiliano ha ben 4 anni in meno. E se alla fine restassero entrambi in nerazzurro? Le prossime gare potrebbero decidere il loro futuro.