Prima l'Inter, poi il Milan... e alla fine, Lucas Lima finirà al Palmeiras a parametro zero. Si è conclusa così la vicenda legata al centrocampista offensivo classe '90 del Santos, in rottura con il Peixao da mesi per un contratto da rinnovare entro dicembre e mai firmato; sì, Lucas Lima si è liberato a costo zero ma ha scelto di firmare con il Palmeiras dopo aver seriamente sperato nella destinazione italiana. Perché non è andato a buon fine un affare per un giocatore già nel giro della nazionale brasiliana?

PERCHE' NO - L'Inter aveva fiutato l'operazione in estate, poi ha scelto di non procedere con Walter Sabatini e Piero Ausilio poco convinti delle ricche commissioni ad accompagnare l'affare vista la presenza di alcuni fondi alle spalle del cartellino di Lucas Lima. Un problema che ha riconosciuto anche Mirabelli per il Milan, quando Lucas è stato proposto pochi mesi fa: l'ottimismo della stampa brasiliana non corrispondeva alla realtà nella testa dei dirigenti rossoneri, perché Lima non è più giovanissimo, non ha mai fatto la differenza e arrivare a chiedere certe cifre tra ingaggio e commissioni per una scommessa di 27 (!) anni è sembrato eccessivo. Così, Lucas Lima ha scelto il Palmeiras. Niente Italia. E ad ora, nessun rimpianto per i nostri club.