Un nome nuovo per il mercato della Roma, in attesa che venga ufficializzata la nomina di Monchi come prossimo direttore sportivo. Malcom, attaccante esterno brasiliano classe 1997, è pronto per il grande salto dopo un percorso di crescita di un anno e mezzo a Bordeaux che lo sta consacrando come uno dei talenti più interessanti della Ligue 1. In una squadra tornata in corsa per un posto in Europa League e in cui a trascinare il gruppo avrebbe dovuto essere l'estro e l'esperienza dell'ex milanista Menez, è invece l'ex Corinthians, paragonato a un altro vecchio rossonero come Robinho, il giocatore in grado di far la differenza nel finale di stagione.

SCUOLA CORINTHIANS - Il suo bottino personale parla di 6 gol e 3 assist quest'anno, dopo i 12 gettoni conditi da un gol e un passaggio decisivo nella seconda parte dell'ultimo campionato, quando fu acquistato dal Corinthians (5 milioni per il 50% dei diritti economici, il resto è in mano a un fondo d'investimento) fresco vincitore del Brasileirao del 2015, anno nel quale arriva secondo al Mondiale Under 20, sconfitto in finale dalla Serbia di Milinkovic-Savic.. Il fatto di aver cambiato 3 allenatori in meno di 3 mesi (Sagnol, poi Ramè e infine Gourvennec) ha inciso relativamente sulla sua maturazione e sulla sua capacità di adattarsi ai ritmi di un calcio molto diverso da quello del suo paese.

LA ROMA CI PENSA - Mancino puro, grande qualità tecnica abbinata ad una spiccata agilità negli spazi stretti, Malcom è un giocatore offensivo a tutto tondo, che ama partire da destra per poi accentarsi e calciare, ma può agire indistintamente a sinistra o da trequartista. Sente la porta, ha visione di gioco e sa duettare con i compagni; deve crescere dal punto di vista della continuità e della dedizione in fase difensiva e nella Roma attuale si giocherebbe il posto con Salah e uno tra Perotti ed El Shaarawy, tutt'altro che certi della conferma a fine stagione. Il suo nome era finito nell'orbita del Siviglia per il gradimento di Sampaoli (candidato ora alla panchina dell'Argentina) e di Monchi, che potrebbe spingere per averlo a Roma. Il costo del cartellino sfiora già i 20 milioni di euro.