"Che amarezza vedere il Milan senza magia. Io escluso ma indipendente. Nessuno di quelli che ha fatto la storia è adesso nel club. Non come al Real e al Bayern, ma così si diventa normali.

"Allegri disse di aver bisogno di me per la gestione del gruppo, era ottobre del 2011 e non l'ho più sentito"

"Galliani ha vinto tanto, giusto che si scelga i collaboratori, ma vorrei sfatare la diceria che io sarei uno di famiglia"

(La Repubblica)