A volte i cori da stadio per i propri tifosi possono destare ilarità, altre volte possono anche scatenare veri e propri casi diplomatici: è quanto sta succedendo ora ai tifosi del Manchester United per la canzone dedicata al loro nuovo beniamino, Romelu Lukaku. I fan dei Red Devils esaltano la media realizzativa del belga ma non solo, nel coro cantato per la prima volta in Champions League contro il Basilea celebrano anche le misure del suo pene e quest' non è andato giù all'associazione anti-discriminazione Kick It Out che ha accusato di razzismo i tifosi dello United: "Questi canti sono offensivi e discriminatori. Contengono stereotipi razzisti e non sono tollerabili. Non si possono certo considerare cori di sostegno al calciatore".