Otto minuti, più recupero. E' stato il tempo necessario ad André Silva per lasciare il segno in Portogallo-Messico, il match d'esordio dei campioni d'Europa nella Confederations Cup. In campo all'82' al posto di Quaresma, l'attaccante acquistato a inizio settimana dal Milan per una cifra vicina ai 40 milioni di euro, si è messo al centro dell'attacco, con ai lati Ronaldo e Gelson Martins, sfiorando il gol del 2-1 con un colpo di testa, respinto alla grande da Ochoa, ed entrando nell'azione del momentaneo vantaggio del Portogallo, siglato da Cedric.

SOLITO MORENO - André Silva non è stato l'unico "prossimo italiano" a prendersi la scena Nel recupero, dopo una prova difensivamente molto complicata, Hector Moreno, centrale strappato dalla Roma al Psv Eindhoven per poco meno di 6 milioni, è andato in cielo ha sovrastato Fonte e ha trovato di testa il gol del definitivo 2-2. dimostrando ancora una volta le sue doti a livello realizzativo (7 gol nell'ultima Eredivisie).